SHARE

Riprende il campionato per la capolista Royal Team Lamezia dopo il turno di riposo, ospitando il Rionero in ottava posizione con 19 punti, unica ad aver battuto in campionato la squadra lametina. Archiviata ed in fretta la mancata qualificazione per le Final Four a causa della sconfitta col Martina, la squadra di mister Ragona s’è rituffata nell’ormai unico obiettivo stagionale, che è quello di continuare a fare bene in vetta alla classifica, con +2 sul Napoli e +7 sul Martina, ma con due gare in meno rispetto alla concorrenza.

Nell’allenamento di venerdì squadra tenuta a rapporto dal presidente Mazzocca e dal tecnico Ragona: entrambi hanno manifestato la propria delusione per l’eliminazione ma nel contempo hanno stimolato le ragazze per le restanti nove gare del torneo, ad iniziare da quella ‘interna’ col Rionero. E sì perchè la Royal, dopo l’ultimo match del 2 dicembre (contro la Salernitana) ritornerà domani (ore 15.30) a giocare nella struttura lametina, ovviamente a porte chiuse stante l’ordinanza prefettizia del 27 dicembre scorso. Dopo la quale, occorre sottolinearlo, non s’è mosso praticamente nulla dal Palazzo ‘commissariale’ più che comunale. Non ci saranno purtroppo i calorosi tifosi della Royal, quelli sempre presenti ovunque la Royal giochi da 4 anni a questa parte. Quelli che a Vibo mercoledì sera, nonostante la cocente delusione di Coppa hanno applaudito a fine gara la Royal ma anche il suo avversario vittorioso, il Martina. Segno, occorre rimarcarlo, di grande maturità dei tifosi della Royal.

Ritornando al Rionero, sarà la quinta giornata di ritorno,  il team manager Tonino Mercuri al suo secondo anno con la Royal dopo 4 lustri alla Vigor, ammonisce: “Non ci sono gare facili per cui non bisogna assolutamente sottovalutare le lucane. Dovremo fare una gara aggressiva fin dall’inizio, come tra l’altro mister Ragona ha sempre saputo fare con la squadra. Non credo proprio che le ragazze possano accusare il contraccolpo della Coppa: ritengo invece debba essere una sconfitta salutare. Il futuro? Bisogna continuare a lavorare come si è fatto finora. Al di là della finale di Coppa che possiamo certamente catalogare come un episodio isolato, occorre riprendere a lavorare testa bassa  e concentrarsi una gara alla volta. Sono certo che le ragazze sapranno riprendersi subito: tutte indistintamente meritano un plauso per quanto fatto finora e per quanto sono certo faranno da qui in avanti”. E significativa anche la voce dall’interno della squadra, quella che arriva dalla forte ed esperta Concyta Primavera (17 gol finora e bomber della squadra con Losurdo) al sito LadyFutsal. “Intanto mi preme esprimere un pensiero per la Società dei presidenti Mazzocca e Vetromilo: mi dispiace tanto per l’eliminazione dalla Coppa visti i tanti i sacrifici che fanno per noi, sicuramente meritavano ben altro. Spero ci rifaremo in campionato e credo che il mister e il suo staff sappiano da dove ripartire per mantenere il vertice della classifica. Il Rionero non dovremo sottovalutarlo e spero che mentalmente saremo pronte per affrontarlo”.

 

CONVOCATE: Ceravolo e Guerra i portieri; quindi Fragola, Manitta, Primavera, Losurdo, Corrao, Linza, Ierardi, De Sarro, Sgrò, Sabatino. All. Ragona

ARBITRI:  Luigi Alessi di Taurianova e Pietro Vallone di Crotone. Crono: Lucy Molinaro di
Lamezia Terme.