SHARE

Settimana di lavoro intenso per le ragazze del Fimauto Valpolicella che, in attesa della ripresa del campionato dopo gli impegni della Nazionale, proseguono senza problemi la preparazione in vista del posticipo di domenica prossima 15 aprile, contro la Fiorentina.
La partita contro le campionesse d’Italia in carica, attardate dalla vetta della classifica ma sempre formazione di assoluto livello, in caso di risultato positivo potrebbe matematicamente certificare la permanenza in serie A.

“Fare punti contro le Viola – spiega la presidentessa Flora Bonafini – non sarà facile: loro sono una squadra di grande valore, con giocatrici che hanno esperienza internazionale. Quest’anno non lottano per lo scudetto solo perché sono incappate nella classica stagione no. Faremo di tutto per conquistare punti che potrebbero farci festeggiare la salvezza matematica”.

Prosegue la numero uno del Fimauto Valpolicella: “Alla luce di quanto fatto fino ad oggi cedo che la salvezza l’abbiamo ampiamente meritata. Per essere sicuri e tranquilli al 100% credo possano bastare davvero pochi punti; tutto dipenderà anche da quello che faranno le altre formazioni, soprattutto quelle che sono alle nostre spalle. Questo però non deve farci sentire tranquilli e soprattutto appagati: a salvezza conquistata vogliamo confermare il sesto posto, un piazzamento che sarebbe davvero prestigioso per un Valpo neo promosso. Chiedo quindi massimo impegno da parte di tutte le ragazze fino al triplice fischio dell’ultima partita”.

“Restare in A – evidenzia Bonafini – era l’obiettivo che ci eravamo prefissi ad inizio stagione perché vogliamo aprire un ciclo che ci permetta giocare nella massima serie per più stagioni possibili. sarà difficile confermarci, lo sappiamo, ma le sfide non ci spaventano. Stiamo già programmando la prossima stagione perché vogliamo fare le cose come si deve, come da nostro stile. Non vogliamo farci trovare impreparati e soprattutto vogliamo cercare giocatrici che possano rinforzare la rosa. Le ultime partita di campionato serviranno anche a capire dove intervenire, in modo da consegnare al mister una formazione ancor più competitiva. Ci tengo comunque a sottolineare che quest’anno tutte le ragazze hanno dimostrato tutte, al di là del minutaggio giocato, di aver capito il senso e i valori della nostra società. E per questo tutte meriterebbero la riconferma. Poi però c’è l’aspetto tecnico e, purtroppo, si devono fare valutazioni diverse. Resta il fatto che tutte, allo stesso modo, resteranno nel mio cuore”.

“Il nostro work in progress – conclude la presidentessa del Valpo – non è solo limitato alla prima squadra; molto dobbiamo ancora fare in ottica settore giovanile, anche se i miglioramenti quest’anno sono stati davvero importanti. Anche a livello societario qualcosa cambierà, con l’innesto di nuove figure e con nuove iniziative che punteranno a far crescere la nostra visibilità e a coinvolgere i nostri sponsor. Tanta carne al fuoco quindi per questi ultimi mesi della stagione anche se, lo ripeto, pensiamo in primis ad archiviare al più presto la pratica salvezza.”