SHARE

Dopo la vittoria della Primavera, anche la Prima Squadra vuole dire la
sua e si impone con un netto 2-0 contro il Pescara.

Prestazione mai in discussione del Vicenza che dirige il gioco per tutti
i 90′ lasciando solo le briciole alle avversarie.

I gol arrivano su due gran tiri da fuori, il primo di Calandra al 61′ e
il secondo al 95′ di Fortuna, entrambe alla loro prima rete stagionale.

Parte subito forte il Vicenza e inizia a far sudare freddo il Pescara
dopo appena 3 minuti: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla
viene ribattuta verso il limite dell’area dove viene raccolta da
Missiaggia che la tiene alta e calcia in rovesciata mancando di poco lo
specchio della porta.

Passano appena due minuti e le Biancorosse si rimostrano pericolose
dalle parti di Cilli: Bettinardi recupera un pallone vagante al limite e
calcia rasoterra con il mancino, ma la palla sfiora il palo alla destra
del portiere.

Il Pescara si affaccia dalle parti di Dalla Via solamente al 22′ con
Paolini che viene lanciata in velocità in fascia ma dal limite calcia
largo.

L’ultima occasione del primo tempo è di Rigon che, lanciata da
Maddalena, ci prova al volo ma non riesce a impensierire Cilli.

I primi 45′ si concludono con il risultato di 0-0: pareggio giusto, ma
meglio le Biancorosse che hanno lasciato poco o niente al Pescara.

Se nel primo tempo già si era vista una dominazione Biancorossa, nella
ripresa è diventata ancora più evidente e totale.

Occasione chiave importante già al 58′ con Bettinardi che spinge in rete
il filtrante di Fortuna, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Due minuti più tardi ci prova invece la n.10 a portare in vantaggio il
Vicenza: Fortuna vede Cilli leggermente fuori dai pali e prova a punirla
dalla distanza, ma la palla si spegne di pochissimo sul fondo.

La partita si sblocca finalmente al 61′: Calandra, entrata da nemmeno
10′, riceve sulla destra, non ci pensa due volte e dal vertice dell’area
di rigore fa partire un tiro con una parabola strepitosa che non da
scampo a Cilli e si insacca in rete; 1-0.

Il Pescara prova a rompere l’assedio delle Biancorosse al 63′, ma il
tiro di Eugeni conclude la sua corsa docile tra le braccia di Dalla Via.

Al 68′ piovono occasioni da rete per il Vicenza: dopo la battuta di un
calcio d’angolo, parapiglia in area di rigore all’altezza del primo palo
dove Calandra prova a spingere la palla in rete, ma un difensore
respinge sulla linea e devia in corner.

Si ripresenta Maddalena alla battuta: palla in mezzo con Ferrati che
calcia in porta, trova una deviazione e la respinta del portiere; ci
prova Missiaggia ma la sua conclusione è ribattuta e infine Roberta Pomi
da pochi passi non riesce a inquadrare la porta.

Ancora e solo Vicenza in avanti al 76′ con Silvia Pomi che ruba palla
all’ultimo difensore, ne salta un altro arrivato in copertura ma si
allunga troppo la palla e facilita la presa di Cilli in uscita.

Qualche minuto più tardi, serpentina di Roberta Pomi che taglia tutto il
campo, serve all’indietro Rigon che calcia sul primo palo ma dopo una
deviazione di un difensore la palla arriva tra le braccia del portiere.

Nonostante le molte occasioni, il Vicenza non riesce a chiudere la
partita e al 92′ rischia il gol della beffa: Santirocco punta Missiaggia
e calcia in porta, ma Dalla Via è attenta e respinge in tuffo; è l’unica
occasione pericolosa del Pescara.

Prima del fischio finale però, le Biancorosse chiudono definitivamente i
conti con Fortuna: questa volta il tiro dalla distanza è calibrato alla
perfezione e si insacca senza lasciare scampo a Cilli leggermente
spostata in avanti.

Al triplice fischio scatta la meritata festa delle ragazze che trovano
la prima vittoria in casa con un netto 2-0 e salgono a 11 punti.

Sono 3 punti importantissimi arrivati dopo una partita condotta
dall’inizio alla fine lasciando poco spazio al Pescara, che vede
interrompere proprio qua a Vicenza la striscia di 4 risultati utili
consecutivi.

È la giusta carica di morale che serviva alla squadra di Mister Dori che
inizia a vedere sempre di più i risultati del buon lavoro di questi
mesi. Ora testa a domenica prossima con la trasferta non facile contro
l’Unterland Damen. Noi ci crediamo, fateci ancora sognare!

TABELLINO

Vicenza Calcio Femminile – La Saponeria Pescara 2-0

Vicenza Calcio Femminile (3-4-3)

Dalla Via; Calderaro, Missiaggia (C), Pegoraro; Ferrati, Maddalena,
Fortuna, Pomi R (94′ Balestro).; Rigon, Novello (53′ Calandra),
Bettinardi (67′ Pomi S.)

All. Dori Cristian

La Saponeria Pescara (4-5-1)

Cilli; Amicucci, Giuliani (C), Cicala, De Leonardis (64′ Vizzarri);
Paolini, Copia, Mari, Eugeni (65′ Santirocco), Lazzari; Cialfi

A disposizione: Dilettuso, Maiorano, Astolfi

All. Di Giovanni Mario

Marcatrici: 61′ Calandra e 95′ Fortuna (V)

Arbitro: Fera Davide (Gallarate)

Assistenti: Matteo Porceddu (Vicenza)

Ammonite: Giuliani e Cialfi (P)

Recupero: 0′; 5′