SHARE
Domenica 18 marzo la Virtus San Mauro Mare ha oltrepassato i confini provinciali per il derby contro la Femminile Rimini Calcio, che in casa ha tentato di difendersi, riuscendoci egregiamente ma cedendo a Quercioli che, purtroppo, è riuscita a concretizzare un’azione a favore della propria squadra.
RISULTATO 0 – 1 (37’ ST Quercioli)
Tabellino
FEMMINILE RIMINI CALCIO: Protti C., Ridolfi, Lazzaretti, Gretcan, Errighi, Protti E., Calandrini (33’ ST Grigoreac), Morelli, Tamburini, Gori, Pace, Pari. A disp. Franchini, Melchionna, Lisi, Tentoni, Villucci. Allenatore: Lisi.
VIRTUS SAN MAURO MARE: Brighi, Tentoni, Mezzapesa, Melosu, Zannoni (34’ ST Vincenzi) Succi, Coveri, Cerioni, Quercioli, Magnani, Angeli. A disp, Capja, Corradossi, Narducci, Pagliarani, Sarti. Allenatore: Bertino
ARBITRO: Sig. Simone Fratesi di Rimini
Lisi, laconico, dice: “Buona partita. Ha vinto chi era più motivato”.
I TEMPO
La Femminile inizia con una minaccia già al 4’, per un fallo su Magnani; l’arbitro concede la punizione al San Mauro. Angeli batte, ma Protti agguanta la sfera prontamente salvando la propria porta.
Azione della Virtus già pochi minuti dopo, al 14’: Cerioni lancia sulla fascia sinistra Quercioli, bravissima Lazzaretti a intervenire prontamente e con sapienza chiude in calcio d’angolo.
24’: Ci provano le ragazze a scacchi. Protti E. lancia Calandrini sulla fascia destra del portiere sammaurese. La riminese tenta di sorprendere l’ultimo difensore di prima intenzione, ma l’avversaria ribatte e la sfera finisce sulla linea di fondo.
Non paga del gol tentato a inizio partita la Virtus ritenta al 40’: Cerioni lancia una compagna di squadra la quale da 3\4 di campo tenta il cross, ma Protti C. anticipa l’attaccante e prende la palla.
Azione allo scadere del primo tempo della Femminile Rimini calcio. Al 45’ Lazzaretti avanza sulla fascia destra uscendo dall’area di difesa, imbeccando Calandrini al limite dell’area piccola. Calandrini a sua volta tenta la deviazione: superato il portiere avversario il pallone sembra dentro dando l’impressione del gol, ma Melosu riesce nel miracolo e la allontana.
II TEMPO
3’ Calandrini è ovunque e insiste nell’attaccare il difensore ospite rubandole il possesso del pallone, così tenta di metterla in mezzo per Protti E., ma la difesa del San Mauro spazza.
Protti E. Tenta di distinguersi ancora all’11; riesce a superare un’avversaria sulla fascia sinistra, raggiungendo la linea di fondo, crossa in mezzo ma Melosu libera l’area. Ma non finisce qui perché la palla arriva sui piedi di Gori, la quale tenta il passaggio filtrante sul dischetto per Calandrini. L’ultimo difensore gialloblu, invece, arriva per tempo e agguanta la sfera.
Ne seguono 4 minuti di fervide azioni consecutive.
Nuovo fallo sul San Mauro, esattamente su Cerioni: al 15’ viene concessa la punizione battuta da Quercioli. Nonostante il bel tiro, Protti C. non si lascia intimidire e para con sicurezza.
16’: Gretcan lancia Protti E. sulla fascia destra. La riminese arriva al limite dell’area tentando il tiro, ma purtroppo la palla è alta sopra la traversa. È il portiere ospite, al 17’, a rimettere il pallone in gioco. Calandrini brava a intercettarla e a cercare subito il tiro. Nuovamente la sfera sfiora la parte alta della traversa e finisce fuori.
Immediatamente dopo, al 18’, si assiste a un fallo su Tamburini. Calcio di punizione di Morelli: mancato tapin sul secondo palo di Protti E.
D’Angeli batte punizione all’21, da 3\4 campo. Palla a girare sul primo palo: Protti C. interviene, purtroppo il pallone le sfugge dalle mani rivelandosi un’occasione ghiotta per Magnani che cerca la deviazione; fortunatamente per le biancorosse la sfera rotola fuori.
21’ Calandrini apre su Gretcan sulla fascia destra, la quale a sua volta lancia Protti E. sempre sulla stessa fascia. La riminese tira, ma la palla finisce tra le braccia del portiere ospite.
Il gol del San Mauro alla fine arriva al 37’ su tiro di Quercioli che si ritrova sui piedi una palla messa fuori dall’area dalla difesa biancorossa. La giocatrice avversaria tenta il tiro e insacca il pallone, che supera Protti.
La Femminile accenna a una rimonta, ma nonostante i due minuti di recupero concessi dall’arbitro, questi fischia e la partita si conclude sullo 0 a 1.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here