SHARE

Il tecnico della Real Five non manda giù il 2-1 incassato dall’Olimpus: «Brave le nostre avversarie a capitalizzare le occasioni, ma meritavamo di vincere. Continuiamo a lavorare così, aspettando le nuove» È un Massimo Monopoli combattivo quello che si presenta ai taccuini del post partita. La sconfitta maturata in casa dell’Olimpus non è andata giù al tecnico barese, consapevole di essere tornato immeritatamente a casa con nessun punto nel paniere. Il 2-1 in quel dell’Olgiata non rende giustizia alla partita giocata dalle sue ragazze e Monopoli lo conferma a gran voce: «Il risultato di ieri più che mai è assolutamente bugiardo. E non intendo che avremmo meritato il pareggio, ma la vittoria. È chiaro che gli avversari rispetto a noi sono stati bravi a massimizzare le loro occasioni, ma dopo un primo tempo giocato alla pari, il secondo tempo è stato un monologo. Abbiamo tanti meriti per la partita, ma pali, parate del portiere avversario e tiri da 5 metri andati fuori sappiamo che sono aspetti che noi abbiamo il dovere di migliorare. Senza dare colpa alla buona o cattiva sorte». Un Fasano in continuo assemblaggio: «Noi giochiamo senza Masero oramai da tempo, Pires è al primo anno in Italia e da solo 2 mesi con noi ed i primi periodi sono duri per tutti. Se poi penso che abbiamo ancora fuori 3 giocatrici fuori per motivi burocratici dico, non pensando a quello che è stato, che continuando a lavorare come stiamo facendo ci toglieremo delle soddisfazioni». Ora sosta natalizia, poi alla ripresa ecco il derby con la Salinis: «Ora ci riposiamo, ma dal 28 saremo pronti per preparare sempre al meglio, come nostra consuetudine, la partita contro le rosanero. Sono certo che al ritorno le ragazze avranno ancora una volta la voglia di dimostrare che è un campionato alla nostra portata. Ieri eravamo tutti dispiaciuti a fine partita, ma comunque consapevoli che abbiamo fatto il possibile. Per il massimo ci stiamo attrezzando. Dobbiamo perseverare nei nostri obiettivi». Ufficio stampa Real Five Fasano