SHARE

ATALANTA MOZZANICA 0

AGSM VERONA 0

Atalanta Mozzanica: Thalmann, Mottsa, Ledri, Stracchi (27′ st. Re), Piacezzi, Rizzon, Rizza, Alborghetti, Monterubbiano (23′ st. Pellegrinelli), Scarpellini (44′ st. Baldi), Pirone.
A disposizione: Salvi, Re, Fusarpoli, Baldi, Mendes, Pellegrinelli.
Allenatore: Elio Garavaglia.

Agsm Verona: Lemey, Lipman, Molin, Soffia (36′ st. Kongouli), Bardin, Wagner, Fishley, Ambrosi, Decker, Kostova, Hannula (32′ st. Dupuy).
A disposizione: Buhigas, Kongouli, Meneghini, Goula, Nichele, Dupuy, Bouby.
Allenatore: Renato Longega.

Arbitro: Riccardo Cannata della sezione di Collegno.
Assistenti: Giusi Schiavina di Mantova e Rosa Valentina Ristic di Milano.
Note: Pioggia battente fino ad inizio gara, terreno intriso d’acqua ai limiti della praticabilità. Ammonita Piacezzi

Mozzanica (Bg).
Atalanta e Agsm Verona si affrontano sul terreno inzuppato d’acqua del Comunale di Mozzanica per la quinta giornata di ritorno del massimo campionato femminile.
Contro le bergamasche quarte in classifica Mister Longega ripropone le stesse undici schierate contro la capolista Juventus, ma con qualche variazione tattica: Fishley avanzata a prima punta con a supporto la bulgara Kostova.
Dopo aver controllato più volte il terreno di gioco, il sig. Cannata di Collegno con 7 minuti di ritardo decide per il via alla gara.
Squadre che a causa del terreno devono affidarsi forzatamente ai lanci lunghi. Su uno di questi Kostova viene beccata in fuori gioco, anche se la segnalazione rimane dubbia.
Atalanta pericolosa al 22′ con una conclusione dell’ex Ledri deviata dalla gialloblù Ambrosi che spiazza Lemey. Palla fuori.
Dopo 45′ di lotta nel fango le squadre rientrano negli spogliatoi con il risultato a reti inviolate.
In apertura di ripresa ripartenza pericolosa dell’Agsm Verona che si presenta in area con Molin, il suo diagonale diventa un assist per Kostova che incredibilmente viene fermata per un inesistente fuorigioco.
L’Atalanta si fa vedere solamente su calcio di punizione dal limite ma Scarpellini spedisce la sfera alta.
Al 23′ Scarpellini prova l’incornata con pallone abbondantemente a lato.
Si accende una mischia nell’area gialloblù ma prima Kostova, poi Hannula respingono il pallone.
Verona tenta di pungere in contropiede ma una ripartenza in superiorità numerica viene fermata sul nascere da Piacezzi che rimedia il giallo.
La neo entrata Kongouli tenta senza fortuna la conclusione.
A tempo abbondantemente scaduto il Verona sfiora il colpaccio con la neo entrata Dessy Dupuy che tenta la rovesciata in area con pallone che termina alto sopra la traversa mentre il direttore di gara fischia tre volte spedendo le squadre definitivamente negli spogliatoi con il risultato che rimane inchiodato sullo zero a zero.
Un punto pesante quello ottenuto dalle gialloblù ottenuto su un campo impraticabile. Mercoledì le due squadre si incontreranno nuovamente per gli ottavi di finale di Coppa Italia, ma questa volta il terreno di gioco sarà il sintetico di via Sogare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here