SHARE

Manca l’ultimo sforzo per centrare il salto di categoria e la Ludos chiede l’aiuto non solo di tutti i suoi tifosi ma anche degli appassionati di calcio. Infatti, domenica al “Rosolino Lo Cicero” (INGRESSO GRATUITO), la squadra allenata da Antonella Licciardi – nell’incontro valido per la decima giornata del campionato di serie C di calcio femminile – affronterà la Don Carlo Misilmeri ed in caso di vittoria sarà promossa con quattro turni di anticipo. Il fischio d’inizio è previsto alle ore 15,00 e il match sarà diretto dal Sig. Gianluca Coraci di Trapani. Il derby contro le misilmeresi si preannuncia molto bello ed interessante perché le padrone di casa sono a punteggio pieno, avendo vinto tutti gli incontri finora disputati, mentre la Don Carlo Misilmeri si presenta con i gradi della seconda in classifica. All’andata la gara finì per 7-1 in favore della Ludos in virtù dei gol di Dragotto (tripletta), Intravaia, Buttacavoli, Priolo e Crivello. Questo ko ha rappresentato l’ultima sconfitta incassata dalla squadra allenata da Rizzolo perché poi ha infilato una serie di cinque risultati utili consecutivi culminata con la vittoria della stracittadina contro la Sa.Gi. Misilmeri. A presentare la partita decisiva in chiave promozione ci pensa Benny La Mattina, che da qualche settimana ha ereditato la fascia di capitano da Roberta La Cavera, ferma per infortunio.

Siamo giunti al primo match ball per chiudere i conti.

“La stiamo preparando bene questa partita, ci stiamo impegnando al massimo ogni giorno e siamo molto concentrate. Siamo pronte a vincere e a prenderci quanto ci meritiamo. Spero che ci saranno tanti tifosi sugli spalti perché ci teniamo a dare visibilità al calcio femminile. Noi abbiamo il pallone nel sangue e vogliamo far capire a tutti che possiamo fare calcio ad alti livelli.”

Tu fai parte del gruppo storico della Ludos. Come state aiutando le nuove arrivate a preparare questa partita così importante ?

“Gli diamo consigli per superare l’ansia e per spingerle a prepararsi bene. Gli abbiamo spiegato che se dovessero giocare dovranno scacciare ogni paura, essere cariche e dimostrare di avere la stessa fame di risultati che abbiamo avuto noi. Vivere per la prima volta una gara in cui ti giochi la promozione è una sensazione bellissima”.

In passato hai già vissuto incontri come questi però stavolta l’affronterai anche nella veste di capitano.

“Sarà un’esperienza straordinaria disputare questa partita indossando la fascia da capitano e ciò mi darà ancora più carica ed adrenalina. Ringrazio mister Licciardi e le mie compagne per la fiducia che hanno riposto nell’affidarmi questo ruolo.”