SHARE

Termina 1 a 1 il match tra Martina e Palermo valido per la 22esima giornata del campionato nazionale di Serie A2 di calcio a 5 femminile:  un punto che serve poco al Martina, ancora fuori dalla zona play-off, e che invece consente al Palermo di mantenere il gradino più basso del podio alle spalle di Napoli e Lamezia.

Mister De Filippis manda in campo dal primo minuto il quintetto formato da Cordaro Anaclerio Intini Barile e Capitan pugliese.

Il match è vivo sin dai primi minuti e dopo appena 60 secondi di gioco il Palermo sfiora il vantaggio: Ciriminna si trova tutta sola dinanzi a Cordaro che però non sbaglia il tempo dell’uscita e salva la porta martinese;  la risposta delle padrone di casa giunge al quarto minuto con Pugliese che recupera palla a centrocampo e costringe l’estremo difensore rosanero a una difficile deviazione in corner. Al settimo minuto è ancora Cordaro a salvare il risultato negando la gioia del gol a Bruno, mentre al nono minuto è ancora Pugliese a mettere i brividi alla retroguardia siciliana; l’ultima occasione del primo tempo è di Ciriminna che sfiora il palo con un bel tiro al volo.

Nella ripresa il copione del match non cambia e la gara resta ricca di emozioni; il Martina parte bene e prima sfiora il gol con Pugliese, il cui tiro termina di poco fuori, e poi passa in vantaggio al settimo minuto con Angelini, che firma la rete che vale l’uno a zero con un tocco ravvicinato.

Le ospiti si riversano in attacco e pareggiano i conti del match al dodicesimo minuto sugli sviluppi di una mischia in area con Ciriminna.

Nel finale di gara palla gol per Intini, che però non centra la porta, e per Bruno, che allo scadere spreca clamorosamente il gol vittoria.

Le dichiarazioni post gara del tecnico martinese Gianvito De Filippis: “Purtoppo continuiamo a vivere un periodo difficile sotto il punto di vista degli infortuni e delle precarie condizioni fisiche di diverse ragazze; contro il Palermo abbiamo giocato a viso aperto e avremmo potuto tanto vincere quanto perdere, ma in ogni caso tutte le ragazze che ho impiegato hanno dato il massimo e sono uscite a testa alta contro la terza forza del campionato. Prendiamo i lati positivi di questo risultato e della reazione che le ragazze hanno saputo mettere in campo dopo la delusione in coppa, e andiamo avanti cercando di migliorare di gara in gara cercando di raggiungere l’obiettivo play-off.”