SHARE
Giulia Pezzotta
Il presidente del Brescia Calcio Femminile Giuseppe Cesari con Giulia Pezzotta

La stagione 2018-2019 del Brescia Calcio Femminile, quella del nuovo inizio, riparte da un volto conosciuto dal pubblico delle Leonesse: Giulia Pezzotta. La giovane punta classe 1998, dopo una vita nelle giovanili del BCF (nelle quali ha segnato una valanga di gol, quasi un centinaio), ha vissuto una stagione in prestito al Fiammamonza prima di decidere di tornare a Brescia. Per restarci.

Nonostante la corte di alcune società di Serie B, hai deciso di vestire anche la maglia delle Leonesse: “Sì, il programma che il presidente Cesari e il ds Peri mi hanno mostrato mi ha convinta subito. C’è la volontà di tornare al più presto nel calcio che conta. Ho dato la mia disponibilità per una scelta nella quale il cuore ha sicuramente giocato un ruolo decisivo”.

Si può dire che hai il sangue biancoblu? “Bé, sicuramente! Sono arrivata qui che ero piccola, ho fatto tutta la trafila delle giovanili fino ad esordire in Prima Squadra in Serie A. Qui ho conosciuto persone e soprattutto compagne che mi hanno accompagnato nella mia crescita non solo calcistica; ho assaporato esperienze fantastiche, e grazie a questi colori ho avuto la soddisfazione di sentire il profumo anche delle diverse nazionali giovanili”.

Cosa ti senti di dire ai tifosi? “Non sono nella condizione di promettere nulla, visto che non vengo da una stagione esaltante: posso solo promettere il massimo impegno, sperando di poter indossare quel pesantissimo numero 9 e di onorarlo come ha fatto in questi lunghi anni il mio idolo ‘Pippo’ gol, Daniela Sabatino”.