SHARE

Simone Bragantini, tecnico della Fortitudo Mozzecane, sta frequentando a Coverciano il corso UEFA A che, dopo il UEFA PRO, è la più importante qualifica per allenatori di calcio. Il bando è uscito ad inizio febbraio e il mister delle gialloblù ha colto l’occasione, tanto più che quest’anno vi è stato un occhio di riguardo per i tecnici delle squadre di calcio femminile.

«Sono felice di avere l’opportunità di frequentare questi corsi, vista anche l’importanza che questi possono poi avere per le mie giocatrici. Studio perché voglio migliorarmi; è importante per chi fa questo mestiere capire come va avanti il calcio. Un allenatore deve evolversi e sviluppare nuove conoscenze. Il UEFA A per me è un traguardo ma anche un nuovo punto di partenza, e deve essere uno stimolo per la squadra. Cercherò di affinare il mio sapere calcistico per le ragazze. L’obbiettivo principale è il campionato, questa è una soddisfazione personale che però può andare a beneficio di tutti noi e del percorso che stiamo facendo. I corsi previsti dal UEFA A, tecnica e tattica calcistica, psicologia, medicina, comunicazione, scouting, regolamento e metodologia dell’allenamento, potranno essere utili a tutto il gruppo».