SHARE

Buona la prima per il Bisceglie Femminile che all’esordio nel cammino playoff che porta alla promozione in A, schianta il Chiaravalle 6-1, vincendo al PalaDolmen con merito una gara ben giocata nonostante le numerose assenze.

Bisceglie che deve fare a meno di Moroni, Zaccagnino e Scommegna, partendo con il quintetto formato da Tempesta, Gariuolo, Castro, Annese e Soldano. Rubal scalda le mani a Tempesta dopo trenta secondi, gara dai buoni ritmi nonostante il gran caldo si faccia sentire nel palasport pugliese. È di Castro il primo tentativo neroazzurro, brava Radu a deviare un pallone destinato all’incrocio dei pali. Ci pensa Gariuolo a sbloccare il risultato rubando palla in fase di impostazione per poi freddare Radu con un preciso diagonale rasoterra. Il Chiaravalle non ci sta e sfiora il pari con Diaz, palla di poco a lato. Su ribaltamento di fronte un siluro dalla distanza di Castro porta il Bisceglie avanti di due reti dopo neanche quattro minuti. Nella fase centrale di frazione le marchigiane avanzano il baricentro provando a riaprire il match, con il Bisceglie pronto ad offendere in contropiede. Pati al 9’ ci prova dalla distanza, brava Radu a rifugiarsi in corner. Padrone di casa che hanno la palla del 3-0 ma la coppia Tricarico-Mazzilli non concretizza la superiorità numerica, qualche minuto dopo la storia si ripete con Pati prima e Tricarico poi incapaci di realizzare dalla corta distanza. Il gol arriva grazie ad Annese che ruba palla nella propria metà campo, doppia a velocità supersonica Rubal servendo al centro una palla da spingere in rete che Soldano concretizza. Catena trenta secondi dopo stampa il pallone sul palo per un Chiaravalle volenteroso ma poco pungente. Al 16’ Pugliese serve palla a Mazzilli che centra in pieno Radu in uscita bassa. Ad un minuto dal risposo Diaz dal limite manda la palla di pochissimo sopra la traversa, l’azione successiva porta al 4-0 di Mazzilli, a cui risponde venti secondi dopo Brutti per il 4-1 che chiude il primo tempo.

La ripresa vede subito Soldano protagonista, il pivot neroazzurro dribbla l’estremo ospite ma poi cade al momento del tiro. Capitan Caciorna risponde per il Chiaravalle, palla fuori, Tricarico e Pati sfiorano la cinquina per un avvio di secondo tempo bello da vedere. Tricarico ha la marcia giusta ma al 4’ manca la precisione per beffare Radu in uscita. Fattori dal limite, sola davanti a Tempesta, ha una ghiotta palla gol che spreca malamente. All’8’ bella sgroppata di Gariuolo, ottima la risposta di Radu sul tiro dal limite. Un colpo da biliardo di Mazzilli al 9’38” porta a cinque le reti biscegliesi ed a due le reti personali. Ci prova anche capitan Pugliese al 13’ ma il suo tiro dal limite viene respinto da Radu, un minuto dopo Tricarico fallisce nuovamente l’appuntamento con il gol. I ritmi nella seconda parte di match calano inevitabilmente, ma il Bisceglie va ancora in gol con Pati. Il finale è accademia per un Bisceglie che domenica prossima sarà nuovamente di scena al PalaDolmen per affrontare nel secondo turno il Molfetta capace di superare 6-3 l’Angelana.

 

 

BISCEGLIE FEMMINILE-ATLETICO CHIARAVALLE 6-1 (p.t.4-1)

BISCEGLIE FEMMINILE: Tempesta, Gariuolo, Pugliese, Mendieta, Pati, Annese, Tricarico, Mazzilli, Castro, Soldano.   All: Ventura

ATLETICO CHIARAVALLE: Radu, Diaz, Ferroni, Fabbri, Rubal, Fattori, Catena, Caciorgna, Renier, Brutti, Fakaros.  All: Molinelli

MARCATORI: 2’52” Gariuolo (B), 3’46” Castro (B), 13’34” Soldano (B), 19’30” Mazzilli (B), 19’49” Brutti (C), 9’38” s.t. Mazzilli (B), 18’01” Pati (B)

AMMONITI: /

ARBITRI: Davide Sallese (Vasto), Gianluca Rutolo (Chieti). CRONO: Lorenzo Agostinelli (Bari)

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here