SHARE

Si torna a giocare in Spagna e in Francia dopo la sosta per le Nazionali, con la ventiduesima di campionato in Primera División e la sedicesima oltralpe.

SPAGNA  – Saranno le iberiche, che hanno appena battuto le Azzurre 2-0 in finale della Cyprus Cup, le prime a scendere in campo con tre partite sabato mentre le altre cinque, fra cui la super sfida tra Atlético e Barcellona, si svolgeranno domenica.

La sveglia andrà impostata sul presto per le ragazze del Madrid CFF e del Valencia che se la vedranno sabato mattina nella capitale spagnola. Le bianche, alla prima stagione nella massima categoria, stanno facendo molto bene come lo dimostra l’attuale settimo posto (su sedici). Dopo aver battuto il temibile Athletic Bilbao 3-2 prima della sosta, Laura del Río e compagne avranno la possibilità di allungare la striscia di vittorie a tre, portandosi a 34 punti, quelli dell’avversario di turno. Terze la scorsa stagione le valenziane cercheranno di reagire dopo le sconfitte contro Atlético e Barcellona per ripassare davanti al Betis.

Al meno temporaneamente dato che le andaluse riceveranno il Santa Teresa all’ora di pranzo e non dovrebbero avere grossi problemi a prendersi l’intera posta in palio contro la penultima in classifica.

Nel pomeriggio, l’Espanyol ospiterà l’Albacete nel tentativo di cancellare le due ultime sconfitte: un sonoro 6-0 in casa contro il Levante seguito dal 2-0 in casa del Saragozza, ultimo.

Domenica, saranno otto le squadre a scendere in campo per una giornata che si chiuderà con la super sfida tra il campione in carica dell’Atlético e il Barcellona. Calcio d’invio alle 20 e diretta TV per una partita che si preanuncia aperta e giocata a ritmi altissimi, come quella dell’andata conclusasi sull’1-1. Le catalane infatti hanno l’opportunità di riprendersi la testa della classifica persa due giornate fa, mentre le colchoneras possono portarsi a +4 delle blaugranas in caso di vittoria. Un distacco mai visto tra le due squadre che monopolizzano i primi posti da inizio stagione e contano più di dieci punti di vantaggio sull’Athletic Bilbao, terzo.

Le basche, appunto, saranno impegnate a Tenerife dove vorrano impedire al Granadilla, quarto, di raggiungerle sul podio. Nel frattempo, il Siviglia se la vedrà con la Real Sociedad tra le mura amiche. Le compagne di Martina Piemonte hanno accumulato punti importanti in chiave salvezza contro rivali diretti e sperano di allungare la striscia di quattro risultati utili per allontanarsi maggiormente dalla zona calda.

Nelle altre partite, il Rayo ospita il Saragozza, fanalino di coda, mentre lo Sporting Huelva si sposterà rispettivamente a Valencia, in casa del Levante di Charlyn Corral, capocannoniere con 19 reti.

Programma 22a giornata
Madrid CFF – Valencia
Betis – Santa Teresa
Espanyol – Albacete
Rayo Vallecano – Saragozza
Siviglia – Real Sociedad
Granadilla – Athletic Bilbao
Levante – Sporting Huelva
Barcellona – Atlético de Madrid

Classifica
Atlético de Madrid 54
Barcellona 53
Athletic Bilbao 40
Granadilla 37
Betis 36
Valencia 34
Madrid CFF 31
Levante 29
Rayo Vallecano 28
Real Sociedad 24
Espanyol 23
Siviglia 23
Sporting Huelva 21
Albacete 17
Santa Teresa 12
Saragozza 10

FRANCIA – Dall’altra parte delle Alpi, si ricomincia domenica con cinque gare mentre il derby che metterà di fronte Paris Saint-Germain e Paris FC (ex Juvisy) si giocherà lunedì.

La sfida tra Soyaux e Olympique Lyonnais, primo a punteggio pieno, non dovrebbe riservare sorprese. Se la maggior parte delle ragazze di Reynald Pedros sono state impegnate con le proprie Nazionali e non è quindi da escludere un XI leggermente rimaneggiato, l’attuale sesto in classifica non sembra in grado di poter prendere punti in casa del campione in carica.

Si prevedono invece partite più combattute ed emozionanti altrove, soprattutto per le squadre di bassa classifica. Ultimo, l’Olympique de Marseille riceve il Lille e dovrà concretizzare con i risultati le buone prestazioni sul campo delle ultime settimane per non complicarsi ulteriomente la permanenza.

Gare per niente facili quelle che aspettano Rodez (penultimo) e Albi (terzultimo). Le prime non vincono in campionato dal 10 dicembre e dovranno fare i conti con un Bordeaux che viaggia serenamente a metà classifica. Contro il Fleury, Albi ha conquistato una delle tre vittorie in campionato (1-0 all’andata) ma avrà di fronte una squadra decisa a portare a sette la striscia di risultati utili, e reduce da un buon pari 1-1 con il Montpellier.

Le attuale terze invece devono assolutamente vincere per tenere la vista sul PSG, secondo e già a +6. Avversario di turno, un Guingamp che avrà anche lui bisogno di punti per mantenere le distanze con una zona calda non così lontana: il penultimo è solo a quattro unità.

Giocherà quindi con il risultato del Montpellier già acquisito il vice campione d’Europa, protagonista lunedì del derby parigino assieme al Paris FC. Le gare tra le due squadre sono sempre molto sentite, e far cadere il PSG potrebbe permettere alle compagne di Gaëtane Thiney di rallegrarsi un fine stagione in cui hanno ormai poco da giocarsi: staccate dalla corsa alla Champions, vantano abbastanza punti per non essere a rischio retrocessione pur non vincendo da cinque partite (tre sconfitte e due pari).

Programma 16a giornata
Marsiglia – Lille
Lione – Soyaux
Rodez – Bordeaux
Fleury – Albi
Guingamp – Montpellier
Paris Saint-Germain – Paris FC

Classifica
Lione 45
Paris Saint-Germain 40
Montpellier 34
Paris FC 21
Bordeaux 18
Soyaux 17
Fleury 15
Guingamp 15
Lille 14
Albi 13
Rodez 11
Marsiglia 9