SHARE

“Non c´è sconfitta nel cuore di chi lotta” di Pasquale De Rosa.

Potrebbe essere riassunta con questa massima la prestazione della Virtus Partenope contro il Grifone Gialloverde. Gli ospiti si impongono per 2-1 ma la performance delle ragazze è stata più che positiva. Il gruppo questa volta guidato dal vice allenatore Sabatino Coppola non ha sfigurato con i propri avversari, anzi. Una prestazione tutta polmoni e cuore che per pochissimo non è valsa un risultato positivo.

VIRTUS-GRIFONE 1-2, IL RACCONTO

Un primo tempo più che equilibrato in campo. I ben 18 punti di distacco in classifica non sembrano proprio notarsi sul rettangolo verde di gioco. Anzi è proprio la Virtus Partenope ad andare vicina al vantaggio. Sugli sviluppi di un corner Gaia Apicella ha sul piede il pallone del possibile sorpasso ma spara alto. Ancora le padroni di casa pericolose nella prima frazione di gioco. Schema collaudato: punizione dalla distanza battuta da capitan Ferrara che imbecca perfettamente Galluccio che a tu per tu con l´estremo difensore del Grifone Gialloverde si fa ipnotizzare. Si va negli spogliatoi a reti inviolate. E´ infatti nella ripresa che si assiste ad un vero e proprio spettacolo. Entrambe le compagini presenti giocano a viso aperto. La Virtus Partenope trova il vantaggio grazie alla solita Galluccio che sfrutta un´indecisione di De Angelis e deposita in rete. Il Grifone però non ci sta e inizia a macinare gioco, alzando notevolmente il suo baricentro. Da qui in poi la gara viene decisa dagli episodi che nel calcio fanno tutta la differenza del mondo. Giorgia Bartolucci trasforma una punizione dal limite in un gol pazzesco che regala il pareggio alle ospiti. Niente di paragonabile al jolly che pesca Ilenia Rossi che di destro dalla trequarti realizza un eurogol. Nonostante la Dea bendata sembra aver rivolto le spalle alla Virtus Partenope prova fino all´ultimo istante a trovare la via del pareggio. Ogni occasione risulterà però vana: la traversa negli ultimi istanti di Galluccio è l´istantanea che rispecchia alla perfezione la partita.

 

VIRTUS PARTENOPE, PASSI IN AVANTI

Rispetto all´ultima gara interna contro l´Apulia Trani si sono notati notevoli miglioramenti. La frenesia e l´inesperienza delle ragazze è stata sostituita da corsa e sacrificio. La difesa è apparsa più compatta, il centrocampo più quadrato e l´attacco decisamente più pericoloso. Insomma una sconfitta che resta amara ma dal quale non mancano spunti per trovare il lato positivo.