SHARE

Ultimo impegno casalingo per le ragazze del Fimauto Valpolicella che sabato 5 maggio, nella 10^ giornata di ritorno del campionato di serie A, affrontano allo stadio Olivieri di Via Sogare la capolista Juventus. La partita (inizio ore 15) verrà trasmessa in diretta su RaiSport.
Inutile sottolineare la difficoltà di questa sfida: la Juventus, che schiera un organico nettamente superiore a quello gialloblu – grazie a budget e investimenti di tutt’altra entità – scenderà in campo con un unico obiettivo ovvero raccogliere tre punti che le consentirebbero di rimanere aggrappata al primo posto (insieme al Brescia) e lottare fino all’ultimo per la conquista dello scudetto.
Dall’altra parte il Valpolicella, salvo matematicamente ormai da due settimane, vuole congedarsi dal pubblico amico con una prestazione importante, consapevole della caratura dell’avversario ma anche delle proprie capacità, con la voglia di riscattare la sfortunata prova di sabato scorso sul campo del Tavagnacco.
“Contro il Tavagnacco – evidenzia Antonella Formisano responsabile area tecnica e settore giovanile –  direi che abbiamo poco da recriminare dal punto di vista dell’impegno e della prestazione globale. Era una partita che potevamo pareggiare ma come spesso accade è mancata la giusta cattiveria in fase conclusiva. A questo c’è da aggiungere, e non vuole essere una scusante,  l’espulsione ingiusta di Solow che ci ha fatto giocare quasi un tempo in inferiorità numerica. Ciononostante abbiamo retto bene fino a 15’ dalla fine, rischiando più volte di pareggiare. C’è un po’ di delusione per la sconfitta, è naturale, ma non ne facciamo un dramma: il nostro campionato, infatti, è da considerarsi molto positivo ed è andato come speravamo ad inizio stagione. Purtroppo non sempre siamo riusciti ad ottenere, per vari motivi,  quello che avremmo voluto; in alcune partite meritavamo sicuramente di più ma va bene così. Abbiamo portato a casa la salvezza e questo è quello che conta. Ne approfitto per ringraziare tutte le ragazze e lo staff per il buon lavoro. Sono molto fiera di noi, della società, per quello che siamo e per i valori che abbiamo. Quello che mi auguro per il futuro è di riuscire ad essere sempre così uniti. Ora però testa alla Juventus: sulla carta è una sfida impossibile ma questo non significa che non dobbiamo provarci. Dobbiamo dare il massimo per noi, per onorare il campionato e possibilmente per difendere il sesto posto in classifica”.
Guardando già al campionato 2018-2019, Antonella spiega: “La nuova stagione inizierà il 18 agosto e noi prevediamo di cominciare la preparazione verso il 23 luglio. Stiamo già muovendoci, ovviamente, per dare allo staff tecnico una rosa ancor più competitiva perché siamo consapevoli che il bello, e il difficile, arriva adesso. Aspettiamo il termine del campionato e poi faremo le nostre valutazioni. Abbiamo un unico pensiero: portare al Valpo altre ragazze di livello perché per ripeterci e, se possibile, per migliorarci abbiamo bisogno di giocatrici di esperienza, che conoscano bene la serie A. Qualcosa abbiamo già nel ‘mirino’ ma, come dicevo, è presto per fare nomi.”
Non solo serie A e giocatrici di esperienza per il Fimauto Valpolicella: infatti il settore giovanile resta sempre tra le priorità delle società presieduta da Flora Bonaifini. E proprio in quest’ottica è stato organizzato, lo scorso 1 maggio, un open day al Bottagisio Sport Center dedicato a tutte le bambine che volevano conoscere il mondo del calcio.
“E’ stata una bellissima giornata – conclude Formisano – un open day, il primo per noi, di grande qualità. Si sono presentate una ventina di ragazzine che, insieme ad altre già tesserate, hanno trascorso una giornata di divertimento, facendo dei bei lavori tecnici a stazione e partitelle finali. Una bellissima giornata e mi piace sottolineare la grande partecipazione dei genitori, persone davvero squisite!”.