-->
24 Luglio 2017
immagine di testa


News
percorso: Home > News > Nazionali

Under19: Che Italia!! Battuta la Norvegia, primo posto in classifica ed Europeo!

10-04-2017 18:19 - Nazionali
Altro che "Beppe andiamo a Berlino", qui le ragazze dell´Under 19 ci hanno sorpreso. Infatti, dopo la sconfitta con la Svezia le speranze di vedere l´Italia all´Europeo erano ridotte al lumicino, ma quest´oggi le azzurre di Sbardella hanno messo in campo tanto orgoglio. Orgoglio che si è aggiunto a determinazione e a rispettare i colori che dell´Italia e cosi, seppur soffrendo, si conquista la vittoria e l´Europeo.
Sono le padroni di casa a rendersi pericolose fin dai primi minuti con Piazza che deve superarsi in diverse occasioni. Questo è solo il preludio al gol che arriva al 21´ con Suphellen su assist di Maanum. La prima conclusione azzurra arriva al 26´ con Regazzoli che chiama al salvataggio l´estremo difensore norvegese. Il primo tempo si chiude con il vantaggio della Norvegia. La ripresa si apre subito con l´ingresso di Del Stabile, infatti il CT Sbardella lascia negli spogliatoi la spenta Marinelli. L´Italia attacca, ma senza trovar il gol, cosi il tecnico azzurro si gioca la carta Mascarello, che prende il posto di Caruso uscita per infortunio. Le azzurre sfiorano il pareggio con Del Stabile, ma è ancora Håland a negare la gioia all´Italia.
Al´78´ arriva il pareggio azzurro confezionato sa due giocatrici del Fiammamonza: Cantore crea, Glionna sigla. Il pareggio da speranze all´Italia di potercela fare e cosi Sbardella manda nella mischia anche la velocista Serturini. Al 90´ arriva prima la palla gol di Glionna dove ancora l´estremo difensore si supera, e poi arriva il rigore concesso per fallo di Haug. Si prende la responsabilità di presentarsi sul dischetto, e qui entrano in gioc tanti fattori, Mascarello che non sbaglia e manda l´Italia all´Europeo. Europeo che era impensabile alla viglia visti i nomi delle avversarie, ma ora l´Italia, grazie ai sei punti in classifica e la clamorosa sconfitta della Svezia contro la Serbia, guarda tutti dall´alto.


Isabella Lamberti