18 Novembre 2017
News

SALENTO WOMEN SOCCER 1
VIRTUS PARTENOPE 0

14-11-2017 22:12 - Serie A/B - Commenti gare
Salento Women Soccer: Mariano, Lupo (33´ pt Vitti), Felline, Zaccaria, Costadura, Guido, D´Amico, Pinto, Cazzato, Bruno (22´ pt Chierico), Xuereb (44´ st Coluccia). In panchina: Errico, Ouacif. Allenatore Vera Indino.

Virtus Partenope: Ventresino (7´ st Fierro), Lombardi, Apicella, Ferrara, Riccio, D´Avino, De Rosa (30´ st Santoro), Miroballo, Galluccio (28´ st Pechillo), Volpe (16´ st Tozzi), Di Marzo. Allenatore: Vittorio Esposito.

Arbitro: Guerra di Venosa.

Marcatrice: nel st 5´ D´Amico.

Note: spettatori circa duecento. Ammonite: Galluccio (Vp), Guido (Sws). Recupero: pt 5´, st 6´.




La Salento Women Soccer brinda al primo successo in campionato ottenuto contro una Virtus Partenope che ha lottato fino alla fine per evitare la sconfitta. I tre punti conquistati nel confronto con le campane rendono meno amara una partita segnata dalla sfortuna in casa giallorossa a causa dei tanti infortuni. Ai già noti problemi muscolari di Serena D´Amico e Chiara Guido, rimaste stoicamente in campo fino al triplice fischio del direttore di gara, nel corso del match se ne sono aggiunti altri. Dopo venti minuti infatti Elena Bruno, dopo un contrasto aereo con una calciatrice avversaria, ha rimediato un taglio all´arcata sopraccigliare. Trasportata in ospedale, la ferita è stata suturata con sei punti. Poi alla mezz´ora di gioco anche Laura Lupo ha dovuto abbandonare il campo a causa di una distorsione alla caviglia.

Di conseguenza, la situazione in campo per le giallorosse è diventata ancora più difficile anche per merito di una squadra avversaria agonisticamente aggressiva e decisa a tornare a casa con un risultato positivo. Ma nonostante la maggiore pressione esercitata, le partenopee non sono mai riuscite ad impensierire il portiere Tiziana Mariano rimasta praticamente inoperosa. Al contrario, capitan Serena D´Amico, al 5´ della ripresa, ha sbloccato il risultato con una punizione dal limite regalando alla sua squadra tre punti pesantissimi difesi a denti stretti fino al sesto minuto di recupero.

Domenica prossima le giallorosse sono attese dalla delicata trasferta sul campo della Lazio del presidente Lotito.